Si informa il personale, gli operatori, le famiglie di quanto indicato dall'A.S.L. di Taranto in merito al censimento cittadini rientranti in Puglia dalle regioni con focolai -LEGGI Circolare 182

CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

La Scuola secondaria di primo grado dell’I.C.“A. Volta” da anni porta avanti il progetto Consiglio Comunale ragazzi e ragazze che si pone come un quadro di interventi a supporto della qualità dell’insegnamento secondo metodologie innovative.

E' un'esperienza di EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA ATTIVA, che promuove la PARTECIPAZIONE e aiuta i ragazzi a sentirsi cittadini, collaborando con  compagni e adulti.

Il percorso programmatico mira a sviluppare negli alunni una coscienza civica che permetterà loro di conoscere, comprendere, valorizzare e tutelare l’ambiente di appartenenza e a favorire la promozione dei diritti, lo sviluppo delle potenzialità dei ragazzi attraverso la loro partecipazione diretta  alle istituzioni  e l’assunzione, anche se limitata, di  piccole responsabilità.

 I concetti chiave: vita comune, diritti, doveri e regole comunitarie.

Dal punto di vista educativo il percorso ha come obiettivi principali: la costruzione dell’appartenenza attraverso la conoscenza e l’interazione con la realtà del proprio territorio, lo sviluppo della capacità di interazione tra giovani attraverso un “fare insieme” dotato di senso e ricco di impegno sociale, la partecipazione attiva dei ragazzi nella definizione delle politiche elaborate dall’amministrazione rivolte a giovani e minori.

Nel suo sviluppo, il gruppo del CCRR si è sempre configurato come un soggetto interlocutore della scuola ai fini dell’ampliamento della vita democratica dell’istituto. 

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi è la sede dove i ragazzi elaborano proposte per migliorare la città in cui vivono, per esprimere le loro opinioni, per confrontare le loro idee e per discutere liberamente nel rispetto delle regole.

Esso è inoltre il luogo dove si parla, si pensa, si sbaglia, si impara,  si discute,  dove formazione e progettualità si incontrano in maniera naturale.

Tenendo fede alla nostra mission, l’istituto con tale progettualità porta avanti l’obiettivo di promuovere la “cittadinanza attiva” tra i giovani proprio nella scuola, il luogo deputato a promuovere il pieno sviluppo della persona umana e a costruire un anello che vuole saldare la responsabilità individuale a quella sociale: l’io e il noi.

Al fine di trasformare l’apprendimento in una duratura e utile esperienza di vita, si cerca di offrire agli alunni opportunità, occasioni, stimoli per promuovere la consapevolezza di sé, favorendo lo sviluppo di un pensiero critico e divergente. Si fa riferimento costante alla metodologia della Ricerca-azione, per rendere gli alunni autonomi e protagonisti del loro processo formativo. Verrà favorita la dimensione comunitaria dentro e fuori la scuola nelle sue molteplici componenti: Comune di Taranto, Provincia, Regione Puglia, amministratori, polizia postale, questura, associazioni ambientaliste, genitori, giornalisti e medici. Fortemente caratterizzante è la metodologia dell’apprendimento cooperativo e laboratoriale affiancando al sapere il saper fare, perché permettere ai ragazzi di progettare e sperimentare è il modo migliore per dimostrare che crediamo sempre nelle loro capacità. Il lavoro laboratoriale stimola le capacità creative e di problem- solving degli studenti in ambienti operativi che diventano palestre di innovazione.

Tante le tematiche scelte che verranno  approfondite dai ragazzi: disastro ambientale, incontro con gli amministratori per parlare di ambiente, migliorare gli ambienti scolastici, mare-turismo-lavoro, bullismo e cyberbullismo. 

Condizione necessaria affinché il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi possa nascere e svilupparsi su un territorio è che ci sia un gruppo di adulti ”sensibili”  che creda nel progetto come strumento di cambiamento della realtà; che creda nei ragazzi e li veda come soggetti ricchi di risorse e di idee importanti  utili per questa trasformazione; che lavori non solo per loro ma con loro.

La realizzazione del CCRR sarà sostenuta da un’équipe di adulti che sono rappresentativi di realtà differenti: la scuola, il Comune (tecnici e politici), eventuali agenzie educative del territorio. E’ questo gruppo che, con le sue specificità e la sua conoscenza del territorio e con il contatto col  mondo dei ragazzi, dentro e fuori la scuola, dà solidità e significato al progetto.

Per avvicinare i ragazzi alle istituzioni non c’è niente di meglio che fargliele  conoscere direttamente. Così i ragazzi del CCRR il 12 marzo 2020 visiteranno il  Consiglio regionale della Puglia, dopo un incontro con gli amministratori del comune di Taranto.

I giovani, coordinati dalle docenti Prof.ssa Corrado Liliana e Prof.ssa Leggieri Antonella, con molto interesse si sono fatti prendere per mano e sono entrati in quella dimensione fondamentale per crescere come persone e come cittadini, mettendo in pratica i valori propri della democrazia.
È proprio il caso di dire che gli studenti dell’istituto si connettono  alla legalità e alla democrazia e lo faranno insieme agli altri soggetti del territorio, che renderanno il “CCRR” una lezione applicata e “compito di realtà” per un apprendimeno efficace e autentico.

Prof.ssa Liliana Corrado